Il più rapido in prova Svindal: “Ciaslat mosso, la neve diventerà dura”

Le condizioni nella prima prova cronometrata sono state buone, anche se il sole è rimasto nascosto e verso la fine è caduto anche qualche fiocco di neve. Ecco quello che dicono gli atleti dopo il loro allenamento.

Aksel Lund Svindal, Norvegia: il più veloce

Ho sciato bene e come sempre questa pista è ricca di salti. I Prati al Ciaslat erano nuovamente molto mossi, però gli altri salti non erano così lunghi. La pista è in uno stato meraviglioso, si vede che gli organizzatori hanno lavorato duramente. In generale, la neve non è così morbida come invece mi sarei aspettato. Diventerà sempre più dura dopo ogni discesa e ci dobbiamo preparare a quest. 

Bisogna sempre stare attenti agli altoatesini. Peter Fill ha iniziato molto bene la stagione e anche Werner Heel qui ha sempre detto la sua. Sono curioso di vedere se Dominik Paris ritornerà.

Steven Nyman, USA: 2. con 0,23 di ritardo

E’ fantastico quello che sono riusciti a fare qui gli organizzatori. E’ una linea bianca con una neve che è perfetta. E i salti sono davvero fatti bene. Sciare è una gioia pura e io sono molto contento. Vincere qui per la quarta volta significherebbe mettere il proprio nome vicino a quello di alcuni grandi dello sci. Sarebbe molto bello se ci riuscissi, ma devo prima concentrarmi su cosa devo fare e su come devo sciare. Certo, conosco la pista, c’è da rischiare, ma devo ricordarmi che sono più le volte che sono caduto qui rispetto alle volte che ho vinto. Per questo devo stare attento. Devo trovare il giusto feeling con la linea e poi sperare per il meglio.

Travis Ganong, USA: 3. con 0.42 di ritardo

La pista è molto liscia, tutta artificiale. La neve è perfetta e consistente, liscia ed è molto divertente sciare in queste condizioni. Tutti i salti sono differenti tra loro, devi spingere forte per superarli. La prima Gobba del Cammello, ad esempio, è cambiata. Il primo salto del Ciaslat, invece, è simile al passato, ma già il secondo è diverso. Così devi affrontarli in modo differente, ma la neve è veramente liscia ed è molto bello sciare qui.

Guillermo Fayed, Francia: 4. con 0,68 di ritardo

Oggi con questa neve non è stato difficile sciare. Abbiamo avuto il tempo di vedere tutti i saldi. La pista è in condizioni molto buone perché non c’è stata neve. Con l’attuale stato è perfetta. La mia prova è stata molto positiva. Penso che io debba lavorare ancora sulla posizione di partenza per guadagnare velocità.

Peter Fill: pista difficile e molto bella

La Saslong è in ottime condizioni. Non c’è tantissima neve intorno, ma la pista è perfetta ed è stata preparata veramente bene. Ci sono tanti dossi, come sempre, e come al solito è un percorso difficile e molto bello. La mia prova? E' andata abbastanza bene. Nella parte superiore ho perso un po’, ma devo cercare di migliorare anche nel tratto inferiore perché all’uscita del Ciaslat ho commesso un errore abbastanza grosso e ho sottovalutato un’onda.

Christoph Innerhofer, Italia: 20. con 2,30 di ritardo

Questa Saslong è bella, non è particolarmente molle e neanche dura. Come sempre ci sono molte onde e dossi. Ho cercato di spingere, però ho commesso qualche errore. Dovrò fare una buona analisi, ma di solito su questa pista vado peggio rispetto a oggi.

Dominik Paris, Italia: 41. Con 2,41 di ritardo

Hanno preparato molto bene la pista e hanno fatto un bel lavoro. La mia prova non è stata un granché, ho provato alcune cose, ma alla fine sono comunque contento perché a tratti sono riuscito a sciare