Coppa del Mondo: Erich Demetz confermato Presidente

In occasione del 44. Congresso FIS a Miami, Erich Demetz é stato confermato per altri due anni alla presidenza della Coppa del Mondo di Sci Alpino. Il 66enne gardenese é stato votato all’unanimità dai 16 consiglieri. L’elezione é stata celebrata sabato 5 giugno.

“Erich Demetz ha un’esperienza pluriennale ed ha contribuito in modo decisivo allo sviluppo dello sci alpino” ha dichiarato il presidente della FIS, lo svizzero Gian Franco Kasper dopo l’elezione. “Demetz non segue, di fatto, i singoli dettagli, ma piuttosto si muove in un ambito complessivamente più ampio all’interno delle problematiche connesse al settore. Conosce la Coppa del Mondo sia come organizzatore sia come funzionario” aggiunge Kasper. “Questo è senz’altro un gran vantaggio per la Federazione Internazionale”.

Erich Demetz fu eletto per la prima volta nel 1986 al Congresso FIS di Helsinki. Inizialmente l’incarico era ad interim, come spiega lui stesso, e poi dopo il Congresso di Dubronvik venne ufficialmente confermato. Il gardenese aveva ereditato la carica da Serge Lang, fondatore della Coppa del Mondo, che per 13 anni ne aveva guidato le sorti.

Nei suoi 18 anni di presidenza, Demetz ha contribuito in modo decisivo alla professionalizzazione della Coppa del Mondo. Tra i compiti prioritari per il futuro, spiega Demetz, c’è sicuramente una migliore e più chiara commercializzazione dello sci. “È necessario centralizzare e rinforzare questo aspetto” spiega Demetz, “in modo da evitare eccessivi localismi”. L’assicurazione rientra sicuramente in queste priorità. “È meglio e più conveniente se è la Federazione Internazionale a concludere contratti di copertura assicurativa con le agenzie piuttosto che i singoli organizzatori”.