Studio sulla soddisfazione del pubblico: conferenza stampa il 10.12.04

In occasione della gara di Coppa del Mondo "Saslong Classic" in Val Gardena, uno dei più celebri appuntamenti prenatalizi e una delle gare più tradizionali dell’intera stagione sciistica, l’Istituto di management e turismo dell’EURAC ha condotto, sotto la direzione scientifica di Harald Pechlaner, uno studio per analizzare la soddisfazione del pubblico.

Durante la 45° edizione della “Saslong Classic” nel dicembre 2003, 20 intervistatori hanno avvicinato circa 750 spettatori per porre loro specifiche domande: metà di loro proveniva dall’Alto Adige, un terzo circa dalla stessa Val Gardena. Sulla base del “percorso-tipo” dei visitatori all’evento si è potuta analizzare, sotto i singoli aspetti, la soddisfazione riguardo l’evento e si sono messi in luce punti di forza e debolezze della Coppa del Mondo in Val Gardena.
«Gli spettatori delle grandi manifestazioni sportive hanno pretese elevate. Soddisfare i loro bisogni rappresenta la base per il successo a lungo termine e per un’innovazione positiva di questi eventi» spiega Harald Pechlaner, docente universitario e direttore dell’Istituto di management e turismo dell’EURAC. Lo studio in Val Gardena ha confermato che l’esperienza pluriennale e consolidata del comitato organizzatore ha condotto a buone prestazioni, dando vita a un evento di Coppa del Mondo di alto livello. Circa il 55% degli intervistati si è infatti dichiarato “soddisfatto” della manifestazione nel suo complesso, il 32% “molto soddisfatto”. Tuttavia la ricerca ha evidenziato anche alcune possibilità di miglioramento. Harald Pechlaner porta qualche esempio: «Si può elevare soprattutto il confort delle tribune per gli spettatori e si possono migliorare le manifestazioni collaterali di intrattenimento. Le alte prestazioni sportive, combinate con il buon svolgimento dell’evento non possono da sole affascinare ed entusiasmare lo spettatore in modo sostenibile e duraturo».

Gli organizzatori hanno avuto un anno di tempo per elaborare nuove strategie per presentare ancora meglio la “Saslong Classic” e tutta la Val Gardena, per fare della visita in occasione della Coppa del Mondo un’esperienza straordinaria, nella quale la gara possa far spazio a una più ampia dimensione emozionale. «Il 17 dicembre daremo il via alla 46^edizione della “Ski World Cup at Christmas” con una serie di novità» – promette Stefania Demetz, presidente del comitato organizzatore - « Per rendere ancora più avvincente lo spettacolo lungo la Saslong, verrà allestito uno schermo gigante in prossimità delle gobbe di cammello, il passaggio più suggestivo della gara. I visitatori saranno inoltre travolti delle attività di intrattenimento: la banda dei fiati della Val Gardena garantirà un’accogliente atmosfera natalizia, mentre per gli amanti dei party il divertimento sarà assicurato dalla non-stop “World Cup Adventures”.