Ghedina torna in Coppa… per un solo giorno

In Val Gardena, dove tutto ebbe inizio 17 anni fa, sarà in pista per quella che è molto di più di una gara d’addio!

Comunicato management K.Ghedina

È ancora l’alba, Kristian è tesissimo e stanco, visto che ha dormito male per la tensione emotiva e le preoccupazioni delle temute “gobbe del cammello”.

Ha appena compiuto 20 anni, il suo è un nome sconosciuto, ma il giorno prima nelle prove a sorpreso tutti realizzando il miglior tempo, superando per la prima volta le mitiche “gobbe” in un solo rischioso salto, sfiorando ciò che poteva avere effetti devastanti, atterrando bruscamente sulla terza gobba.

Finalmente comincia la gara, e dopo una note piena di dubbi è deciso di assumersi di nuovo quel rischio di lanciarsi sulle gobbe con lo splendido risultato di salire per la prima volta sul podio in Coppa del Mondo dietro il suo grande idolo, Pirmin Zurbriggen e all'altro svizzero Franz Heinzer (foto). E’ il 16 Dicembre del 1989.

Questo 16 dicembre, esattamente diciassette anni dopo, Kristian Ghedina sarà ancora una volta alla partenza della leggendaria “Saslong”, per l’ultimo saluto alla Coppa del Mondo, sulla pista dove detiene il record con 4 vittorie.

Il Ghedo scenderà con la stessa attrezzatura indossata e utilizzata nella sua gara del 1989, esorcizzando così il passar del tempo, chiudendo simbolicamente il cerchio di una carriera agonistica prestigiosa.

 “La Saslong è la mia gara, in una pista dove tanti hanno fatto il tifo per me e festeggiato i successi, a ogni appuntamento della mia lunga carriera. Per questo ci tengo a dare il mio addio proprio qui.”

Kristian sarà in gara per lo sci Club Cortina come nella sua gioventù agonistica, prima di passare nel gruppo sportivo delle fiamme gialle, dal quale è uscito la scorsa primavera per diventare pilota d’auto con la BMW nel Superturismo.

"L’idea di correre con la vecchia attrezzatura e abbigliamento mi entusiasta, sono ancora alla ricerca degli ultimi pezzi di quei tempi – una vera emozione!

Non ho fatto una gara d'addio nell'ultima stagione, perché ho deciso solo in primavera di fare il pilota con la BMW, per questo recupero adesso con il mio saluto a tutti.

Scenderò con calma, me la voglio godere, facendo scorrere i 17 anni passati. Per la prima volta il tempo che farò registrare non avrà importanza. C’è molto di più … L’emozioni non hanno tempo.” 

Kristian Ghedina ha vinto 3 medaglie ai campionati mondiali, 12 discese e una di SuperG in Coppa del Mondo. Con 29 podi in discesa si è ritirato il più premiato discesista in attività della Coppa del Mondo.