E' svizzero il delegato tecnico

Paul Berlinger segue su incarico della Fis le gare di Coppa del Mondo in val Gardena.
Ha 64 anni ed è svizzero il delegato tecnico della Fis. Sposato, con due figli grandi, e orbita da oltre tre decenni nel Circo Bianco, di cui è una delle figure più rappresentative. Il suo primo incarico, in seno alla Fis, risale al 1975, mentre l'anno dopo ha seguito la Coppa del Mondo in Francia, in val d'Isère. Nel corso della sua lunga carriera è stato anche tecnico della nazionale elvetica. "La pista è in ottime condizioni e lo si deve anche al gran lavoro fatto in questi giorni dal comitato organizzatore della vallata ladina. Ai fini della disputa delle gare è stato importante anche il contributo dato dal responsabile Fis Helmuth Schmalzl". Berlinger, da buon diplomatico quale è sicuramente, preferisce non sbilanciarsi in pronostici sui possibili vincitori di libera e super-G. "Mi chiedete un po' troppo. 
Deciderà la forma degli atleti nei due giorni di gara. In val Gardena, tra l'altro, c'è sempre un pizzico di suspance in più, perchè possono imporsi anche degli outsider".