Il delegato tecnico: “Pista..da brivido!”

E’ svizzero, ha 55 anni e vive ad Arosa, piccola località del cantone dei Grigioni a 1.800 metri di quota, il delegato tecnico Fis che seguirà, passo per passo, l’elettrizzante due giorni di gare di Coppa del Mondo in val Gardena. Ha già fatto un sopralluogo sulla Saslong ed è rimasto positivamente impressionato dalla spettacolarità del tracciato: "Le due gare si decideranno…in volo, tra un salto e l’altro. Lo spettacolo sarà garantito, ma al tempo stesso sono stati presi tutti gli accorgimenti del caso anche per quanto riguarda la sicurezza".
Gurzeler prima di diventare delegato tecnico ha fatto tutta la trafila, da sciatore agonista ad organizzatore. “Da atleta ho disputato però solamente gare Fis, quindi per un breve periodo ho fatto l’organizzatore e dal 1988 sono attivo come delegato tecnico. In Gardena, per la Coppa del Mondo, sarà la prima volta”. Gurzeler è sposato, ha due figlie ed è un grande appassionato di sport, in particolare di discipline invernali. Dall’aspetto sembra una persona posata e mite, ma che all’occorrenza sa farsi rispettare, qualità quest’ultima necessaria per l’importante ruolo che ricopre.