Azzurri motivati

Nella conferenza stampa di questo pomeriggio Werner Heel e Peter Fill si sono dichiarati cautamente ottimisti per le due gare sulla Saslong. "Certo non saremo veloci come Guay, ma possiamo finire a ridosso dei migliori".

Soprattutto Werner Hell è parso smanioso di mettersi in luce. “In assoluto se va tutto bene le gare si possono anche vincere, ma bisogna saper accettare anche prestazioni non propriamente ottimali. Rispetto alla scorsa stagione fino adesso ho messo in cascina più punti. Ma so di poter fare meglio anche qui in Gardena. Sono rimasto piacevolmente sorpreso da Guay: ha rifilato un distacco pesante anche ad un big del calibro di Cuche”. Peter Fill non se la sente di fare paragoni rispetto a 2  anni fa. “Ho cambiato sci e mi sento anche un altro. Nella prima prova ho faticato un po’, mentre nella seconda non mi sono trovato male. La pista è bella e ci sono tutte le possibilità per andare forte. Scenderò a tutta,  poi vediamo. So che arriveranno parecchi tifosi,  soprattutto sabato, e mi piacerebbe dimostrare loro che riesco ad ottenere risultati importanti anche sulla pista di casa e non solo oltreoceano”.