Werner Heel si è aggiudicato il Super-G

Defago, Heel, Järbyn

Defago, Heel, Järbyn

Risultati davvero sorprendenti nel Supergigante di oggi.  Oltre al beniamino del pubblico locale Werner Heel bisogna segnalare infatti anche le prestazioni dello svizzero Didier Defago, secondo con un distacco di 43 centesimi, e dello svedese Patrick Jaerbin, terzo a 46 centesimi dalla vetta.

Ad incidere sul risultati sono stati anche i numeri di partenza. Solamente Didier Defago, tra coloro che avevano un pettorale superiore al 15, è riuscito infatti a finire la gara tra i migliori. A piazzarsi tra il primo e il sesto posto, fatta eccezione per l’elvetico, sono stati i concorrenti che avevano numeri di partenza bassi.

Heel in ogni caso ha rifilato distacchi non trascurabili: 43 centesimi a Didier Defago e 46 a Jaerbin. Tra Defago e Cuche, decimo, il distacco è invece minimo: 44 centesimi.

A pagare dazio, per quanto attiene le condizioni della pista, sono stati molti dei favoriti della vigilia. In particolare Didier Cuche ed Hermann Maier, due big della disciplina, si sono dovuti accontentare del nono e decimo posto con distacchi superiori a 8 decimi di secondo dal vincitore.