Per il delegato tecnico Huber č la „prima volta“ in val Gardena

Michael Huber, Rainer Senoner

Michael Huber, Rainer Senoner

„La val Gardena ci presenta un paesaggio invernale molto affascinante. Queste sono le condizioni climatiche che ci aspettiamo, ma che non sempre si verificano“, afferma  l’austriaco Michael Huber, il delegato tecnico delle gare di Coppa del Mondo in val Gardena.

Huber ha alle spalle una lunga carriera da delegato tecnico FIS. Ciononostante questo è il suo primo impegno nella valle ladina. „Un paio di anni fa  fui nominato direttore tecnico della Coppa del Mondo in val Gardena, purtroppo però la gara fu annullata“. Comunque il tecnico di Kitzbühel conosce bene la zona grazie agli ottimi rapporti che lo legano agli organizzatori.
Infatti Huber collabora da molto tempo assieme agli organizzatori della val Gardena nel Club 5, nelle vesti di presidente dello Sciclub di Kitzbühel (dall’estate del 2009), di presidente del comitato organizzativo della Coppa del Mondo di Kitzbühel (dal 2001) e prima ancora come segretario generale (dal 1991).
Huber ricopre l’incarico di delegato tecnico già da 15 anni. L’apice della sua carriera è la partecipazione sono stati i Giochi olimpici di Torino 2006, come dt della gara femminile di Sestriere.