Festa dello sci con un vincitore nuovo

Tutto bene nella prima gara del fine settimana gardenese, carico di tensione per il continuo avvicendarsi di migliori prestazioni.
Pubblico entusiasta, più di 2000 persone, e organizzazione perfetta per una festa dello sci che ha esaltato le doti di Didier Defago, vincitore 19 anni dopo il suo più conosciuto connazionale Pirmin Zurbriggen. Si tratta della prima vittoria in coppa del mondo per il simpatico svizzero che ha tuttavia ammesso di aver temuto per la sua leader-ship fino alla fine della gara. La vera sorpresa della giornata è tuttavia l’austriaco Hannes Reichelt, giunto secondo alle spalle di Defago. Anche per lui miglior prestazione in assoluto in coppa del mondo. A Reichelt le Dolomiti sembrano portar bene. 10 giorni fa ha vinto il gigante di Coppa Europa disputatosi a S.Vigilio di Marebbe.
Soddisfatto della prestazione, ma “stanco, per i carichi di lavoro delle ultime settimane” si è dichiarato Marco Buechel, terzo nel Super G di oggi. Il suo interesse va al gigante di domenica e probabilmente non partirà nella discesa di domani.
Migliore azzurro Arnold Rieder, 17. “Mi sento molto bene e perciò ho deciso di partecipare a questo Super G” ha dichiarato Rieder, per il quale si è trattato del primo Super G in coppa del mondo.